LA WEB TV
DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI
DI FIRENZE

Il Comitato pari opportunità e l’ allarme carceri: le conseguenze della ex-Cirielli – 21/5/2013

Posted on : 27 Settembre 2021
Views : 2043
Embed Code

La legge n.251 del 5 Dicembre 2005 (cosidetta ex – Cirielli) comporta modifiche al Codice penale italiano ed alla legge n.354 /1975 in materia di attenuanti generiche, di recidiva, di giudizio di comparazione delle circostanze di reato per i recidivi, di usura e di prescrizione. In particolare , diminuiscono i termini di prescrizione e aumentano le pene per i recidivi , gli effetti, sono ovvi. Tale legge viene chiamata “Ex Cirielli” perché il suo primo firmatario, l’onorevole Edmondo Cirielli, dopo le modifiche apportate dal parlamento la sconfessò e votò contro, chiedendo successivamente che tale legge non venisse più chiamata col suo nome. La ex – Cirielli è indicata da molti come una delle cause dell’allarmante livello di sovraffollamento delle carceri italiane, inasprisce e prolunga la pena per la maggior parte dei detenuti del nostro paese. Quella parte è anche la più debole. Privarli della possibilità di accedere alla cosiddetta area penale esterna, vuol dire riconsegnarli alla società senza alcun programma di reinserimento nel consorzio umano.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *