LA WEB TV
DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI
DI FIRENZE

C’è stata una ulteriore violenza per Nasrin: quando è stata imprigionata la figlia”

Posted on : 27 Settembre 2021
Views : 1792
Embed Code

L’avvocatessa e attivista per i diritti umani iraniani Nasrin Sotoudeh è stata temporaneamente liberata dal carcare in cui era detenuta da due anni con accuse di spionaggio e propaganda contro lo Stato, dopo un processo che le organizzazioni per i diritti umani hanno definito ingiusto e arbitrario.

“C’è stata una ulteriore violenza, quando è stata imprigionata la figlia. Immaginiamoci il dolore di un genitore quando sa che un figlio è imprigionato per vicende che non riguardano il figlio”

Il commento di Sibilla Santoni sulla vicenda S, Presidente Comitato Pari Opportunità Ordine Avvocati di Firenze

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *